lunedì 8 dicembre 2014

Pochette che passione!

Il Feltro è uno dei materiali che uso da anni e ancora non mi sono stancata. L'ho utilizzato soprattutto per realizzare decorazioni per l'albero di Natale ma non avevo mai provato a fare altro.

Il progetto è dell'anno scorso ma mi sono resa conto di non averlo mai postato.

Ricordo che avevo un pò di cerniere colorate messe da parte e volevo toglierle di mezzo realizzando qualcosa che le potesse coinvolgere.

Così è nata questa pochette in feltro e noi donne troviamo sempre lo spazio in borsa per tenerne una. L'idea cresceva mano a mano che cucivo. Niente di progettato insomma ed alla fine il risultato mi era piaciuto molto.

Per quanto riguarda la realizzazione, beh... nulla di particolarmente difficile a parte l'applicazione della cerniera che non mi fa proprio impazzire.

Con la macchina da cucire ho realizzato l'impuntura per steli e foglie e poi ho applicato con degli occhielli di metallo dei fiori tagliati precedentemente.


 L'idea mi è piaciuta così tanto che ne ho realizzate parecchie, di misure più piccole rispetto alla prima, e confezionate per bene le ho utilizzate come pensierini di Natale per le mie colleghe.

Le ho sorprese e sono rimaste molto contente. Tanto che, tutt'oggi, le utilizzano! Messe lì, dentro le loro borse, c'è chi le ha utilizzate per mettere dentro il cellulare, chi per mettere le monetine e ancora utilizzate come porta cosmetici per un ritocco veloce quando si è fuori casa.



E, per essere uno studio, di colleghe ne ho tante! :)

venerdì 21 novembre 2014

Aspettando il Natale

Care Amiche,
durante queste settimane sono impegnata a realizzare dei piccoli lavori per il mercatino di Natale che, siamo alla quarta edizione, si svolgerà nel quartiere dove abitavo fino all'anno scorso.

Quest'anno c'è una novità. Anzichè un solo we il mercatino si svolgerà per quattro we di fila a partire dal prossimo e fino alla settimana prima di Natale. L'altra novità è che si svolgerà in maniera alternata in due location diverse. Una location è quella del Castello (trasformato in biblioteca) del quartiere e l'altra è la versione cittadina e più centrale allo shopping.

Lavorando tutti i giorni il mio solito dilemma è il tempo ma malgrado tutto qualcosina la sto preparando. Insomma, dal prossimo we, non avrò un giorno di riposo fra lavoro ed hobby.

In attesa che tutto inizi, mi piace lasciarvi una delle tante idee di Tilda che si trovano su internet.



I li trovo veramente deliziosi... (KLESHENGERTREKK)


E si possono utilizzare anche come porta cinfrusaglie, foulard, collane, etc... Buon divertimento!

Io, questo we, con il mio Amore festeggiamo la laurea passando una notte fuori in un posto (spero sia carino) che ho prenotato su Groupon. Farò qualche foto che vi farò vedere al mio rientro.

Buon Pomeriggio Care e Buon Weekend!

mercoledì 19 novembre 2014

Congratulation!

Buonasera Amici,
come vi dicevo ieri sera, eccomi per postare qualche foto dell'evento importante di cui vi parlavo ieri in questo post.

Il mio Amore oggi ha conseguito la specialistica in "Storia e Cultura dei Paesi Mediterranei" ed abbiamo fatto festa!


Ecco la proclamazione... 110/110...


Che bella giornata che è stata. Alla faccia di chi ci ha messo i bastoni fra le ruote fino all'ultimo per rovinarci questo momento. Prrrrrrr...Tsè!!!


e queste le bomboniere per lui


Laurea in arrivo!

Care Amiche,
spero che riusciate a leggermi ancora e nel dubbio, chiedo a chiunque mi legga, se può lasciarmi un segnale, come un commento su questo post, per farmi capire che tutto è normale.
Forse, cambiare l'url al vecchio blog per crearne uno nuovo, non è stata un'idea fantastica ma, oramai, non si può tornare indietro. Inutile piangere sul latte versato.
Non mi spaventa ricominciare da zero.

Oggi, voglio farvi vedere i sacchettini che ho preparato per la laurea di una persona molto speciale e a me molto cara. Sono dei semplici sacchettini che ho cucito a bustina ma la cosa che mi piace molto è il colore della stoffa. Non il solito rosso acceso ma un rosso intenso, accademico.


Anche il nastrino che chiude il sacchetto voleva essere una scelta diversa dal solito nastro di raso. Io, ho preferito decisamente questo nastro tipo ottomano a righe rosse e beige. Trovo che renda il sacchettino più sbarazzino così come il gufetto del biglietto rotondo che ho realizzato e che lo accompagna. Poi, è bastato un tocco di cannella, una piccola coccinella (quella non deve mancare quale sinonimo di augurio e fortuna) ed il gioco è fatto.


Molto semplice in realtà ma d'effetto. E poi, più si sceglie la semplicità e meno si rischia di cadere in soluzioni un pò pacchiane. Insomma, semplice ma non banale!


Conto di pubblicare qualche foto, del grande evento che ci aspetta domani.
Mi pare che gli auguri non si facciano prima dell'evento ma un "in culo alla Balena" sicuramente sarà efficace!!!

Ciaoooo!!!

domenica 16 novembre 2014

Angelo Pupazzo di Neve by Tilda

 Buonasera amiche,
la domenica è trascorsa tranquilla fra una creazione e l'altra.
Fra un pò si va a nanna e prima di farlo volevo lasciarvi un altro grazioso pattern by Tilda trovato nel web.  Una ghirlanda tipicamente natalizia per prepararsi al Natale.


Eh si, è di nuovo Natale! E quest'anno più che mai i regali per i miei cari saranno tutti HandMade. Conto di fotografare e farvi vedere al più presto qualcosa in merito.


Buon divertimento e Buona Notte!

Bunny Boy!

Buongiorno Carissime Amiche e Buona Domenica!
Dopo tanti temporali finalmente, qui in Sicilia, torna il Sole che scalda e mette di Buon Umore!

Quest'oggi voglio mostravi una creazione realizzata per la nascita del piccolo Alessandro: BunnyBoy!
La mamma lo ha voluto per la culla del cucciolo e come non accontentarla.

L'idea, è doveroso dirlo, è della mitica Federica alla quale avevo chiesto di poter acquistare il suo pattern così come era avvenuto per la cicogna (che trovate in questo post ) ma a quel tempo Federica (CountryKitty) non aveva ancora pronti tutti i pattern così mi ha autorizzata a crearlo da me.


Dopo diverse prove, sono riuscita a realizzare questo coniglietto che non sarà come quello di Federica ma a me piace molto. Una versione del suo coniglietto personalizzata a mio modo.

La sua tutina è una stoffina di cotone azzurro cielo con piccoli pois bianchi e sul panciotto un fiocchetto dello stesso colore prende il posto su un cuoricino bianco. Come si vede in foto.

Fra le mani tiene una ghirlanda con il nome del cuccciolo.


E qui un'altra foto di BunnyBoy...


Adesso, scusate ma BunnyBoy esce a fare due passi...





Ciao Ciaoooo!!!

sabato 8 novembre 2014

Orsetto Tilda

Buongiorno Amiche,
qui stamattina il tempo non è dei migliori. sono stati giorni di forte pioggia e vento e non ci siamo fatti mancare neppure qualche tromba d'aria che ha creato qualche danno. Quindi, costretta a casa, ho pensato di passarvi questo pattern di Tilda trovato su internet. E' l'orsetto Tilda da creare e regalare ai vostri piccoli.


e qui di seguito il pattern per realizzare l'orsetto nelle due misure


anche io qualche tempo fa ho provato a realizzarlo per regalarlo al figlioletto di una mia amica.
Eccolo qui...


Buon Divertimento e Buon Sabato!



mercoledì 17 settembre 2014

Chef Peo!

Eccomi di nuovo qui!
E' stato un periodo di cambiamenti e anche il mio blog ha cambiato indirizzo.

Purtroppo, con questo cambio, molto probabilmente, ho perso gran parte dei miei contatti e, a quanto pare, non esiste un modo per reindirizzare il vecchio blog al nuovo.
Quindi, mi sa che dovrò ricominciare da capo e chissà se qualcuno delle mie vecchie amiche mi leggerà ancora.

Toc toc... c'è nessuno?

In attesa che arrivi qualche commento, per capire se ancora qualcuno mi legge, oggi voglio farvi vedere un lavoretto che mi ha tenuta impegnata negli ultimi giorni.

Navigando e curiosando su Pinterest (che io adoro) avevo visto dei sacchetti porta buste, per la cucina, davvero carini e di tutti i tipi. Avete presente quelle bamboline che appendi in cucina e che raccolgono le buste di plastica della spesa? Ecco! Quelle!!

Ma la bambolina, con quel vestitino che prende forma e si gonfia mano a mano che si mettono dentro le buste, seppur carina la trovavo un pò sfruttata e a me andava di fare qualcosa di diverso per la mia cucina.

Bene, così è stato, cercando cercando, ho trovato questo pattern! Proprio quello che volevo realizzare!

Certo, seguire le istruzioni non è stato semplicissimo perchè erano in inglese (ed io lo mastico a metà) e le misure un pò troppo approssimative.
Un pattern un pò grezzo e casalingo.

Quindi, armata di buona volontà, ho dovuto, in gran parte, improvvisare e personalizzare...

... ed alla fine il risultato è stato questo!


Il suo nome è Peo!! Ha quell'aria un pò snob tipica degli chef francesi...
Mi è piaciuto personalizzarlo con particolari come i bottoncini di stoffa ed il cucchiaio di legno


Somiglia molto al mio Amore sia per l'espressione che per il nasone!!! ahahahah...


E il suo posto è in cucina!!! :)

Linky Party 2015

W La France... W Paris!



Pharell Williams - Happy



WE are Happy in Paris!!!

Enza & Nuccio

domenica 1 giugno 2014

Ispica e Punta Secca (Ragusa)

Buon Pomeriggio mie Care,
questo we abbiamo deciso di continuare con le nostre mini gite fuori porta.

E' stata la volta di Ispica e Punta Secca.

Ispica è un comune della provincia di Ragusa.
ma noi in particolare ci siamo soffermati presso le cave di Ispica


Si tratta di una vallata (area archeologica) di 13 Km nella quale sono presenti necropoli preistoriche e catacombe scavate nella roccia.


 E' provvista di sentiero per fare delle lunghe escursioni fra i corsi d'acqua e immersi nella vegetazione mediterranea. E' munita anche di un'area attrezzata con tavoli e panche in legno per godere di un romantico pic-nic. Il tutto ovviamente nel massimo rispetto per la natura soprattutto perchè si tratta di una riserva naturale.


 Qui potete trovare qualche cenno storico se volete approfondire.

La tappa successiva e pomeridiana della nostra mini gita, direi quasi serale, è stata Punta Secca che è un piccolo ma grazioso e caratteristico borgo marinaro nella frazione di Santa Croce Camerina sempre in provincia di Ragusa.


Il mare è fantastico ed ha dei colori veramente unici che cambiano a seconda della giornata.


Pur essendo molto graziosa già di suo, deve la sua fama e quindi una forte presenza turistica concentrata attorno ad una casa detta oramai "La Casa di Montalbano" (oggi trasformata in un B&B) dal telefilm del commissario più famoso d'Italia "Il Commissario Montalbano" tratto dai romanzi di Camilleri.


Anticamente, era un magazzino per la dissalazione delle sarde. Successivamente venne acquistata da quelli che oggi sono i proprietari che l'hanno trasformata in abitazione e successivamente (penso dopo il successo del telefilm) in un B&B.

Noi siamo arrivati a pomeriggio inoltrato quindi la luce non era il massimo ma nelle giornate di sole vi assicuro che è veramente fantastico.
Si respira l'aria del mare che è tutta un'altra cosa da quella di città e la sua spiaggia sabbiosa rimane comunque l'attrazione principale di questa piccola frazione composta da appena 132 abitanti.



A cento metri dalla casa si trova il faro di Punta Secca che domina il piccolo porticciolo e attorno al quale si trovano diverse gelaterie dove gli intenditori provano il gelato alla ricotta e lo gustano seduti sui muretti dal quale si ammira il mare.

Comunque, a parte Montalbano, Punta Secca non ha snaturato se stessa e non ha modificato il suo dna e rimane comunque lontana dalla mondanità di certe spiagge famose della stessa costa.

Nel frattempo il sole tramonta ed è ora di tornare a casa quindi con quest'ultima foto vi saluto


Alla prossima avventura!!

Bacini!!!

venerdì 25 aprile 2014

Savoca (Messina)

E come ci piace fare, quando iniziano le giornate primaverili, io e Pompeo, per gli intimi Nuccio, improvvisiamo una gitarella fuori porta.

Lui non era mai stato a Savoca! Strano ma vero! Così gli ho proposto di andarci.
E' stato amore a prima vista tanto che ha espresso il desiderio di volerci ritornare per passare qualche giorno in più.

Savoca è un borgo arroccato sopra un colle e nel 2008 è stata inserita fra i borghi più belli d'Italia.


Conosciuto da pochi, oltre alla bellezza di questo borgo, Savoca viene soprattutto riconosciuta a livello mondiale in quanto palcoscenico di uno dei film che ha girato il mondo: "Il Padrino" di Francis Ford Coppola


Entrando in paese si viene accolti dall'ormai famoso "Bar Vitelli" dove Michael Corleone (Al Pacino) parlà con il padre della futura moglie Apollonia (Simonetta Stefanelli).


Il Bar era di proprietà di una anziana signora (che mai si sposò) e che visse a lungo. Il suo nome era Maria ed ho avuto il piacere di conoscere prima che morisse e di scambiarci quattro chiacchiere. Un personaggio di donna. Durante il tempo che ho trascorso con lei mi ha raccontato della sua famiglia e del perchè non aveva mai voluto sposarsi.

Il tempo qui sembra essersi fermato. Nulla è cambiato e tutto è rimasto immutato.


all'interno si trova una piccola stanza con tutte le fotografie che ritraggono scene del film e dell'anziana proprietaria.
Si può stare comodamente seduti nel cortiletto e gustare ottimi dolci fatti in casa come il cannolo e la torta di mandorle.


Gli abitanti del posto,ci raccontano che, ogni anno, moltissime coppie provenienti da ogni parte del mondo (americani, tedeschi e persino giapponesi) giungono qui per sposarsi presso la chiesa di S. Nicolò stessa chiesa dove è stata registrata la scena di Michael Corleone (Al Pacino) che si sposa con Apollonia (Simonetta Stefanelli).


Questa è la maestosa facciata della Chiesa di S. Nicolò


e qui la lunga salita per raggiungerla



Il paesaggio meraviglioso è incorniciato da piante di ficodindia, fichi, fiori d'arancio che caratterizzano questo territorio.


La porta della città di Savoca è di origine Normanna e sembra quasi aprirsi per condurci fra i vicoli del borgo.
Con Pompeo abbiamo improvvisato un pic nic affacciati su una terrazza con un panorama fantastico sul resto del paese. E' stata una bellissima giornata!


Il portale di un'altra chiesa del paese. La chiesa di S. Michele


Durante la nostra passeggiata siamo andati anche a visitare il museo storico etnoantropologico nel quale si trovano oggetti della cultura locale e popolare.



Davvero affascinante Savoca. Si entra in un'altra dimensione e se doveste trovarvi da queste parti consiglio vivamente una visita. Non ve ne pentirete e quando andrete via vi dispiacerà anche un pò.

martedì 18 marzo 2014

Tempo di Cicogna

Buongiorno Care,
oggi scrivo un post breve per mostrarvi una creazione realizzata per il cucciolo Alessandro.

Un fuori porta che annuncia il suo arrivo.
La cicogna è di Federica Country Kitty alla quale avevo chiesto se potevo acquistare il cartamodello della sua fantastica creazione ma, a causa di problemi tecnici con il suo scanner, non è stato possibile ma, con  grande sorpresa, mi ha comunque autorizzata a riprodurla.
Quindi ho iniziato a disegnare e cucire il cartamodello sperando di ottenere un buon risultato.


E' buona regola fra le blogger non appropriarsi di lavori altrui prendendosene i meriti ed è buona regola, qualora si vuole riprodurre qualcosa, chiederne il permesso.
Purtroppo, questo non avviene spesso ed anche a me è successo di scoprire in giro copie delle mie creazioni.

Creazioni che sono nate sotto le mie mani e frutto della mia fantasia.
Mi è capitato spesso con le barchette, una creazione che va molto e che è parecchio copiata, ma quando ho cercato di contattare le interessate per chiedere di citare almeno la fonte di origine, per tutta risposta i miei commenti sono stati cancellati, sono stata bloccata o non ho ricevuto alcuna risposta.

Beh, che dire, code di paglia :) ?

Internet fornisce tanto materiale gratuito ed a disposizione di tutti per sviluppare delle bellissime creazioni ed io sono la prima che prende spunto ma, quando si tratta di utilizzare una creazione che non è disponibile in forma gratuita, mi sembra giusto chiedere alla diretta interessata e farsi autorizzare per una forma di rispetto ed apprezzamento per il "lavoro" degli altri.

Quindi, è con molto piacere che voglio
citare e ringraziare Country Kitty per la sua disponibilità e per l'autorizzazione che mi ha dato a riprodurre alla mia maniera questa cicogna che ha reso felice una mamma. Grazie Federica!


Sicuramente non sarà bella come l'originale ma fa comunque la sua figura ed è piaciuta molto alla mamma e questo per me è sempre la cosa più importante.

Tschüss!!

Ti potrebbero anche interessare:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...